Produzione e valorizzazione del patrimonio culturale: modelli gestionali e integrazione con le economie di territorio

Scritto da: Iris Network | Pubblicato il: 28 luglio 2017

SESSIONE PARALLELA  |  Venerdì 15 Settembre | ore 9

A cura di Vittoria Azzarita  |  Il Giornale delle Fondazioni

Intervengono:

  • Franco Broccardi, Federculture |  Per uno statuto dell’impresa culturale
  • Claudio Bocci, Federculture |  Politiche culturali per lo sviluppo
  • Susanna Zatti, Comune di Pavia |  Misurare il valore delle attività culturali 
  • Sergio Capitanio, HG80 Impresa Sociale |  Impresa sociale culturale
  • Alessandro Mazzone, Forevergreen.Fm | Il festival Electropark

La gestione del patrimonio culturale è oggetto di costante e crescente interesse perché emergono, con sempre maggiore chiarezza, i benefici derivanti non solo dalle attività culturali in senso stretto, ma da un più vasto indotto che interagisce in modo sempre più profondo sui processi di sviluppo locale ricombinando economie di luogo e coesione sociale. D’altro canto, a fronte di un modello di sviluppo, ormai definito nella sua architettura e misurato nelle sue performance, si registra, soprattutto tra “addetti ai lavori” e policy maker, l’insoddisfazione per i modelli gestionali esistenti e quindi la necessità di dotarsi di forme giuridico organizzative più adeguate a gestire infrastrutture culturali che risultano sempre più rilevanti nei piani di sviluppo territoriali. La sessione si propone quindi di condividere le principali sfide in termini di management dei beni culturali e di focalizzare meglio il ruolo dell’impresa sociale in un quadro di crescente “competizione” con altri modelli (sia di origine nonprofit che for profit).

Il Programma di #WIS17





Con il sostegno di

Partner

Media Partner

Fotografie