Dal welfare aziendale al territorio: quale ruolo per l’impresa sociale?

Scritto da: Iris Network | Pubblicato il: 28 giugno 2019

SESSIONE PARALLELA | CONNESSIONI E ALLEANZE
venerdì 13 Settembre 2019 | ore 9
A cura di Federico Razetti | Percorsi di Secondo Welfare – Università degli Studi di Milano

Intervengono:

  • Elena Bottasso | Responsabile Centro Studi e Innovazione, Fondazione CRC
  • Enrico Bramerini | Senior partner Elea srl – reti, territori & welfare / Vicepresidente TSM – Trentino School of Management
  • Marco Grassi | Coordinatore Area Commerciale, Società di Mutuo Soccorso Cesare Pozzo
  • Alessandro Micich | Direttore Rete ComeTe / Responsabile Commerciale, Cooperativa Sociale Cadiai

Il welfare aziendale è oggi in grado di “uscire” dai perimetri delle imprese e generare impatti positivi (anche) a livello territoriale? Se sì, in che modo? Le reti collaborative tra attori che operano a livello locale – le imprese stesse, le organizzazioni del privato sociale e le amministrazioni pubbliche – sembrano essere il nodo cruciale per lo sviluppo di forme di welfare aziendale che vogliano assumere una “trazione territoriale” più o meno intensa. Ecco quindi che il welfare aziendale può trasformarsi da semplice strumento di competitività e sviluppo per l’impresa, a mezzo per dare risposte ai bisogni di lavoratori e famiglie, fino leva di sviluppo per il sistema sociale territoriale che arriva a toccare i bisogni dei soggetti più vulnerabili.

Il Programma di WIS19


Iscriviti subito


Con il contributo di

Partner

Media partner