Impresa sociale in equilibrio: tra mercato e finalità solidaristiche

Scritto da: Iris Network | Pubblicato il: 28 giugno 2019

SESSIONE PARALLELA | LE SFIDE DELLA CONTEMPORANEITÀ
giovedì 12 Settembre 2019 | ore 14
A cura di Andrea Bernardoni | LegacoopsocialiLegacoop Umbria

Intervengono:

  • Giancarlo Rafele presidente Consorzio Macramè, Reggio Calabria 
  • Andrea Massinodirettore Cooperativa Sociale Il Quadrifoglio, Orvieto 
  • Paola Benini | presidente Cooperatica sociale Hattiva Lab / Consorzio Nazionale Idee In Rete

Negli ultimi dieci anni, anche in seguito alla crisi economica che ha ridotto la domanda pubblica di beni e servizi, le imprese sociali sono state spinte ad adottare un maggior orientamento al mercato privato ed a sviluppare nuovi modelli di impresa in grado di attrarre la domanda privata pagante ed i capitali dei grandi player finanziari, sviluppando modelli organizzativi e strategie competitive che si “ibridano” proficuamente con quelli tipici delle società di capitali. Molte promesse del mercato sono però smentite dai fatti, un crescente orientamento alla domanda privata se da un lato può innalzare il livello di efficienza e di competitività delle organizzazioni dall’altro rischia di ridurre l’autonomia e di indebolire le finalità solidaristiche delle imprese sociale, riducendo la capacità di fare azioni di advocacy e di costruire alleanze sociali. In che modo le imprese sociali possono operare nel mercato, senza interiorizzarne i valori negativi? Come possono “utilizzare” il mercato per raggiungere obiettivi sociali? Come possono costruire alleanze con imprese profit senza esserne sminuite?

Il Programma di WIS19


Iscriviti subito


Con il contributo di

Partner

Media partner